20 marzo 2014

SV1000 2015 Press Preview

Suzuki ha recentemente presentato la rinnovata V Strom 1000, sulla quale telaio e motore sono stati oggetti di molto lavoro. E' lecito pensare che non sia stato fatto con il solo obiettivo, seppur importante, di accaparrarsi una fetta del mercato delle "Enduro/Tourer/Stradali". Il motore della VStrom infatti risulta decisamente poco "spinto", da qui l'ipotesi che questa piattaforma potesse servire in futuro per altri mezzi più pepati e stradali.
 Ho così immaginato un ritorno della SV1000 (sparita dai listini da un paio d'anni) sia in versione scarenata (N) sia in versione con mezza carena (S).




 Il design della moto parte dal nuovo motore che nella versione stradale potrebbe essere portato a 120hp (rispetto ai 101 della VStrom) potenza più che buona per un utilizzo stradale senza tuttavia necessitare di complessi e costosi controlli elettronici.
 Lo stile della moto riprende le proporzioni della precedente SV abbandonando però il telaio a "finto traliccio" e mantenendo quello della V-Strom, visto anche il gran lavoro di alleggerimento che i tecnici hanno fatto sul nuovo modello. Il codino riprende il design della gamma sportiva, ma porta con se una seduta più comoda, il maniglione per il passeggero, ed un'altezza minore da terra.
 La linea del serbatoio riprende quella della precedente SV ma guadagna personalità con la cover anteriore che riprende le linee del cupolino.
 La principale concorrente è sicuramente la Yamaha MT-09 contro la quale la SV si dovrà confrontare sia per prestazioni e maneggevolezza, sia dal punto di vista del prezzo. Anche per questo motivo molte componenti sono chiaramente derivate da altri modelli Suzuki, come le ruote complete di freni ed il forcellone di chiara derivazione GSR.
 La versione con semi carena è pensata per i mercati del nord Europa dove questo tipo di moto è storicamente più apprezzato. La SV1000s rappresenterebbe di fatto l'unica sportiva stradale in circolazione a montare un bicilindrico di cubatura piena, andando a riempire il vuoto che c'è tra i vari 650 e le sportive pure.




Per gli irriducibili della guida "alta" la versione Über pensata e costruita per i mercati di lingua tedesca.


Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento